Il fallimento del debitore rende improcedibile l’esecuzione intrapresa contro il fideiussore in bonis?

Il fallimento del debitore principale rende improcedibile l’esecuzione intrapresa nei confronti dello stesso ma non pure quella attivata nei confronti del suo garante fideiussore in bonis, che conserva la piena disponibilità del proprio patrimonio e dunque può e anzi è onerato di provvedere al pagamento garantito; in seguito, una volta soddisfatto l’intero credito, potrà procedere, […]

Read More &#8594

L’opposizione all’esecuzione c.d. preventiva

Il giudizio di opposizione a precetto è un ordinario processo di cognizione, nel quale la domanda giudiziale va identificata, nell’aspetto oggettivo, con i suoi elementi costitutivi, del petitum, consistente nella richiesta di un provvedimento giurisdizionale che dichiari l’inesistenza, in tutto o in parte, del diritto del creditore di procedere ad esecuzione forzata (nella specie espropriazione […]

Read More &#8594

Sospensione, da parte del giudice del gravame, della provvisoria esecutorietà della sentenza azionata in executivis: quid juris?

In caso di titolo esecutivo giudiziale provvisorio, la sospensione della sua esecutività – come nell’ipotesi di cui all’art. 283 cpc ad opera del giudice dell’impugnazione – non comporta la sopravvenuta illegittimità degli atti esecutivi nel frattempo compiuti, ma impone la sospensione, ai sensi dell’art. 623 cpc, del processo esecutivo iniziato sulla base di detto titolo. […]

Read More &#8594

Sospensione, da parte del giudice del gravame, della provvisoria esecutorietà della sentenza azionata in executivis: quid juris?

Allorché il provvedimento assistito da forza esecutiva sia privato di quest’ultima da parte del giudice deputato alla cognizione, nel merito, della pretesa sostanziale, l’effetto conseguente è il mero arresto – con efficacia ex nunc – dell’esecuzione nel frattempo intrapresa sulla base di detto titolo; ciò significa che, al di là del mezzo processuale impiegato (non […]

Read More &#8594

L’opposizione all’esecuzione promossa in base a titolo esecutivo di formazione giudiziale

In sede di opposizione alla esecuzione promossa in base a titolo esecutivo di formazione giudiziale, la contestazione del diritto di procedere alla esecuzione forzata può essere fondata su ragioni attinenti ai vizi di formazione del provvedimento fatto valere come titolo esecutivo solo quando questi ne determinino l’inesistenza giuridica, dovendo gli altri vizi del provvedimento e […]

Read More &#8594