La notifica dell’impugnazione effettuata alla parte personalmente e non al suo procuratore domiciliatario è nulla o inesistente?

La notifica dell’impugnazione effettuata alla parte personalmente e non al suo procuratore nel domicilio, dichiarato o eletto, determina la nullità e non l’inesistenza della notifica. Conseguentemente, tale vizio è sanato ex tunc, per raggiungimento dello scopo, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 156 cpc co. 3, in ipotesi di costituzione in giudizio […]

Read More &#8594

Opposizione a D.I. notificata alla parte personalmente anziché al suo difensore: quid juris?

A norma dell’art. 645 cpc co. 1 l’opposizione a decreto ingiuntivo si propone con atto di citazione notificato al ricorrente nei luoghi di cui all’art. 638 cpc, cioè o presso il procuratore del ricorrente o, quando è ammessa la costituzione di persona, nella residenza dichiarata o nel domicilio eletto. Deriva da quanto precede, pertanto, che […]

Read More &#8594

La sanatoria della nullità della notificazione dell’atto di precetto

La nullità della notificazione dell’atto di precetto può ritenersi sanata, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 156 cpc co. 3, dalla proposizione dell’opposizione, quale dimostrazione dell’intervenuta conoscenza dell’atto, solo qualora sia provato che tale conoscenza si sia avuta in tempo utile per consentire all’intimato di prevenire l’attuazione del pignoramento; a contrario, deve […]

Read More &#8594

La notifica in luogo errato è nulla o inesistente?

La notificazione in luogo errato è da qualificarsi come nulla e non già come inesistente allorquando tale luogo abbia comunque un collegamento con il destinatario. Nel caso in cui tale vizio riguardi la notifica di un decreto ingiuntivo, lo stesso non può essere dedotto mediante opposizione a precetto o all’esecuzione intrapresa in forza dello stesso […]

Read More &#8594

[SS.UU.] Ricorso per Cassazione: la collocazione topografica della procura alle liti basta a renderla speciale, anche se non contiene riferimenti di causa

A seguito della riforma dell’art. 83 cpc disposta dalla L. n. 141/1997, il requisito della specialità della procura, richiesto dall’art. 365 cpc come condizione per la proposizione del ricorso per cassazione (del controricorso e degli atti equiparati), è integrato, a prescindere dal contenuto, dalla sua collocazione topografica; nel senso che la firma per autentica apposta […]

Read More &#8594