Danno biologico con precedente invalidità della stessa specie: come quantificare il valore del punto

Come recepito anche nel “Codice delle assicurazioni” (cfr. art. 138 D.Lgs. n. 209/2005 e art. 139 D.Lgs n. 209/2005), il valore del danno biologico cresce in misura più che proporzionale ad ogni punto d’invalidità supplementare (per cui il calcolo viene effettuato utilizzando per ogni punto d’invalidità accertato il valore corrispondente all’ultimo punto, salvi i decrementi […]

Read More &#8594

Foro del consumatore

In relazione alla competenza territoriale del giudice, l’art. 1469 bis cc co. 3 n. 19 (inserito dall’art. 25 L.n. 52/1996 ed ora abrogato perché riprodotto nell’art. 33, co. 2, lett. u, D.Lgs. n. 206/2005 – Codice del Consumo), stabilisce la vessatorietà presunta della clausola contrattuale che stabilisca quale foro competente per le controversie nascenti dal […]

Read More &#8594

Danno biologico di lieve entità (menomazioni all’integrità psicofisica fino a 9 punti di invalidità)

Con riferimento al danno c.d. “micropermanente”, la relativa liquidazione può avvenire in base ai criteri tabellari previsti dalla L. n. 57/2001 (e succ. modif.), che costituiscono un irrinunciabile parametro generale di riferimento per la determinazione equitativa del danno quand’anche non fossero direttamente applicabili né per oggetto, né ratione temporis (Nella specie, trattavasi di danno per […]

Read More &#8594

Decesso dello straniero in Italia e diritto dei congiunti al risarcimento del danno

Ai sensi dell’art. 16 preleggi o disposizioni sulla legge in generale, lo straniero è ammesso a godere dei diritti civili attribuiti al cittadino a condizione di reciprocità (rectius, a condizione che l’ordinamento giuridico di appartenenza dello straniero stesso riconosca al cittadino italiano uguali e corrispondenti diritti senza discriminazioni di sorta). Pertanto, in mancanza di tale […]

Read More &#8594