La rinuncia tacita alla prescrizione

La rinuncia alla prescrizione può effettuarsi con apposita dichiarazione, ovvero mediante comportamento concludente che, alla stregua di una normale valutazione, sia incompatibile con la volontà di valersi del rimedio prescrizionale. In particolare, si ha rinuncia tacita alla prescrizione -per gli effetti dell’art. 2937 cc, ult. co. – solo nel caso di incompatibilità assoluta fra il […]

Read More &#8594

Riscossione esattoriale: il termine per l’opposizione

Con riferimento a tutti gli atti – comunque denominati – di riscossione mediante ruolo (o comunque di riscossione coattiva di crediti degli enti previdenziali), la scadenza del termine perentorio stabilito per opporsi o impugnare un atto di riscossione mediante ruolo o comunque di riscossione coattiva produce l’effetto sostanziale dell’irretrattabilità del credito per fatti anteriori alla […]

Read More &#8594

Mediazione: la prescrizione annuale del diritto alla provvigione decorre dal rogito (taciuto al mediatore) o dalla sua (doverosa) trascrizione?

In tema di mediazione (art. 1754 cc e ss.), la prescrizione annuale ex art. 2950 cc del diritto al pagamento della provvigione comincia a decorrere, a norma dell’art. 2935 cc, dalla data della conclusione dell’affare, poiché è da questo momento che il diritto può essere fatto valere ai sensi dell’art. 1755 cc e non già […]

Read More &#8594

L’eccezione di prescrizione presuntiva è incompatibile con la contestazione dell’an, del quantum e con l’ammissione di non aver pagato

La prescrizione presuntiva ai sensi dell’art. 2959 cc si fonda non sull’inerzia del creditore e sul decorso del tempo – come accade per la prescrizione ordinaria – ma sulla presunzione che, in considerazione della natura dell’obbligazione e degli usi, il pagamento sia avvenuto nel termine previsto. Conseguentemente, l’eccezione di prescrizione deve essere rigettata qualora il […]

Read More &#8594