Risarcimento del danno non patrimoniale: la “personalizzazione” non può riguardare le conseguenze “normali” dell’illecito

Una lesione della salute può avere ripercussioni necessariamente comuni a tutte le persone che dovessero patire quel particolare tipo di invalidità, o peculiari del caso concreto, che abbiano reso il pregiudizio patito diverso e maggiore. Le seconde esigono una prova specifica, che non si esaurisce con l’accertamento dell’invalidità, e sono risarcibili con la c.d. “personalizzazione” […]

Read More &#8594

La CTU non è mezzo istruttorio in senso proprio

La consulenza tecnica d’ufficio non è mezzo istruttorio in senso proprio, avendo la finalità di coadiuvare il giudice nella valutazione di elementi acquisiti o nella soluzione di questioni che necessitino di specifiche conoscenze. Ne consegue che il suddetto mezzo di indagine non può essere utilizzato al fine di esonerare la parte dal fornire la prova […]

Read More &#8594

Divisione giudiziale di bene in comunione: il concetto di comoda divisibilità di un immobile

Il concetto di comoda divisibilità di un immobile cui fa riferimento l’art. 720 cc postula che il frazionamento del bene sia attuabile in tante porzioni separate ciascuna delle quali suscettibile di autonomo godimento da parte di ciascun condividente secondo la normale funzionalità dell’intero. E’ quindi necessario che la divisione in natura possa avvenire senza dover […]

Read More &#8594

Responsabilità da cose in custodia e prova liberatoria a carico del custode

Per escludere la propria responsabilità, il custode deve offrire la prova contraria alla presunzione iuris tantum della sua responsabilità, mediante la dimostrazione positiva del caso fortuito, ovvero del fatto estraneo alla sua sfera di custodia, avente impulso causale autonomo e carattere d’imprevedibilità e di assoluta eccezionalità. Tuttavia, nei casi in cui il danno non sia […]

Read More &#8594