Appalto: consegna e accettazione dell’opera sono atti distinti, che hanno conseguenze giuridiche diverse

In tema di appalto, ai sensi dell’art. 1665 cc co. 4, è necessario distinguere tra atto di ‘consegna’ e atto di ‘accettazione’ dell’opera: la consegna costituisce un atto puramente materiale che si compie mediante la messa a disposizione del bene a favore del committente, mentre l’accettazione esige, al contrario, che il committente esprima (anche “per […]

Read More &#8594

Opposizione decreto ingiuntivo: come si effettua (a pena di decadenza) la chiamata in causa di terzo?

L’opponente a decreto ingiuntivo, che intenda chiamare in causa un terzo, non può direttamente citarlo per la prima udienza ma deve chiedere al giudice, nell’atto di opposizione, di essere a ciò autorizzato. Ciò in quanto, nel procedimento per ingiunzione, per effetto dell’opposizione, non si verifica alcuna inversione della posizione sostanziale delle parti nel giudizio contenzioso, […]

Read More &#8594

Responsabilità da cose in custodia e prova liberatoria a carico del custode

Per escludere la propria responsabilità, il custode deve offrire la prova contraria alla presunzione iuris tantum della sua responsabilità, mediante la dimostrazione positiva del caso fortuito, ovvero del fatto estraneo alla sua sfera di custodia, avente impulso causale autonomo e carattere d’imprevedibilità e di assoluta eccezionalità. Tuttavia, nei casi in cui il danno non sia […]

Read More &#8594

Perché si dice parte?

Termine che, nel microcosmo giuridico, individua anzitutto i protagonisti del contratto (parti negoziali) e del giudizio (parti processuali). Ma, anche in quell’ambito tecnico, il termine mantiene il suo significato naturale: la parte è una porzione di un tutto, non esiste in assoluto ma solo in relazione a una realtà più grande, rispetto alla quale è […]

Read More &#8594

Il principio di non contestazione

Ai sensi dell’art. 115 cpc, ogni volta che sia posto a carico di una delle parti (attore o convenuto) un onere di allegazione (e prova), l’altra ha l’onere di contestare specificamente il fatto allegato nella prima difesa utile, dovendo, in mancanza, ritenersi tale fatto pacifico e non più gravata la controparte del relativo onere probatorio. […]

Read More &#8594