Appello, le conseguenze della mancata acquisizione d’ufficio del fascicolo di primo grado

L’acquisizione del fascicolo di ufficio di primo grado, ai sensi dell’art. 347 cpc, è affidata all’apprezzamento discrezionale del giudice dell’impugnazione, sicché l’omessa acquisizione, cui non consegue un vizio del procedimento di secondo grado né della relativa sentenza, può essere dedotta come motivo di ricorso per cassazione solo ove si adduca che il giudice di appello avrebbe potuto e dovuto trarre dal fascicolo stesso elementi decisivi su uno è più punti controversi della causa, non rilevabili aliunde e specificamente indicati dalla parte interessata.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. (pres. Petitti, rel. Correnti), sentenza n. 19378 del 30 settembre 2015

NOTA:
Il provvedimento di cui in massima ha respinto il gravame proposto avverso Tribunale di Modena sentenza n. 1730/2013, che a sua volta aveva rigettato l’appello alla sentenza del GdP di Modena che, a sua volta, aveva respinto l’opposizione alla multa stradale.

Esito: Rigetto nel merito (1)

Classificazione:

| art. 347 c.p.c. |
(02) Capo II - Dell'appello (artt. 339-359 cpc), L. n. 689 del 1981 (Legge depenalizzazione)
Avatar

Avvocato in Modena

Related Articles

0 Comment