L’opposizione all’esecuzione ha ora struttura bifasica (eventuale)

Il procedimento di opposizione all’esecuzione davanti al giudice dell’esecuzione è ora strutturato in due fasi distinte: la prima ha natura pre-contenziosa ed è finalizzata solo a sospendere il processo esecutivo; la fase successiva di merito è solo eventuale, perché affidata alla volontà della parte interessata. La seconda fase, dunque, può essere introdotta dalla “parte interessata” […]

Read More &#8594

La differenza tra contratto d’opera ed appalto è di tipo quantitativo

Il contratto d’appalto (art. 1655 ss. cc) e il contratto d’opera (art. 2222 ss. cc) si distinguono in relazione non alla natura, all’oggetto o al contenuto della prestazione, bensì all’organizzazione e alle caratteristiche dell’impresa cui è stata commissionata l’esecuzione dell’opera. Si tratta cioè di una differenza di tipo quantitativo piuttosto che qualitativo. In particolare nel […]

Read More &#8594

Compenso professionale e competenza territoriale

Il compenso per prestazioni professionali, che non sia convenzionalmente stabilito, è un debito pecuniario illiquido, da determinare secondo la tariffa professionale; perciò il foro facoltativo del luogo ove deve eseguirsi l’obbligazione (art. 20 cpc, seconda ipotesi) va individuato, ai sensi dell’art. 1182 cc ult. co., nel domicilio del debitore in quel medesimo tempo (In applicazione […]

Read More &#8594

Sinistro stradale: ridotto il risarcimento a chi non indossa la cintura di sicurezza

In materia di responsabilità civile, in caso di mancata adozione delle cinture di sicurezza da parte di un passeggero di un veicolo coinvolto in un incidente stradale, verificandosi un’ipotesi di cooperazione nel fatto colposo, cioè di cooperazione nell’azione produttiva dell’evento, è legittima la riduzione proporzionale del risarcimento del danno (Nel caso di specie, in applicazione […]

Read More &#8594