LA CONFISCA NON PRESUPPONE OBBLIGATORIAMENTE IL SEQUESTRO

La adozione della confisca non rinviene ostacolo nella circostanza che non è stato… adottato il sequestro preventivo, questo non costituendo un presupposto (come invece, secondo alcune ricostruzioni, accade con riguardo alla confisca di prevenzione) bensì soltanto uno strumento cautelare per assicurare la fruttuosità della futura esecuzione della misura ablatoria. Sotto il profilo operativo, è vero […]

Read More &#8594

Ammissibile la produzione documentale di “screenshot” di messaggi di testo provenienti da telefono cellulare

I messaggi “whatsapp” e gli sms conservati sulla memoria di un telefono cellulare hanno natura di documenti ai sensi dell’art. 234 c.p.p., pertanto è legittima la loro acquisizione mediante mera riproduzione fotografica. Tale principio deve applicarsi non solo quando la riproduzione fotografica sia effettuata a cura degli inquirenti, ma anche quando essa sia semplicemente consegnata […]

Read More &#8594

La concessione della sospensione condizionale della pena impedisce la conversione del sequestro conservativo in pignoramento

Il sequestro conservativo della somma sequestrata in occasione dell’arresto dell’indagato non può essere convertito in pignoramento a seguito dell’emissione di sentenza, quando sia concessa la sospensione condizionale della pena, che costituisce beneficio incompatibile con la concomitante adozione o permanenza di vincoli cautelari reali. Pur in presenza di condanna a pena pecuniaria, infatti, la sua sospensione […]

Read More &#8594

Insussistenza del reato di detenzione illegale di armi in assenza di prova del loro funzionamento

Il reato di detenzione o porto illegale di arma di cui agli artt. 2 e 7 L. n. 895/1967 è escluso in caso di inefficienza della stessa, che la renda inidonea all’uso cui è destinata. In assenza di indici ulteriori rispetto all’apparente integrità dell’arma oggetto di sequestro, rinvenuta sprovvista di munizionamento, non può ritenersi adeguatamente […]

Read More &#8594

La condotta petulante prevista dall’art. 660 cp

Ai fini della configurabilità del reato di cui all’art. 660 c.p. per petulanza deve intendersi un atteggiamento di insistenza eccessiva e perciò fastidiosa, di arrogante invadenza e di intromissione continua e inopportuna nell’altrui sfera, deve escludersi che l’aver richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine, peraltro per ragioni del tutto legittime, e l’essersi recata presso l’indirizzo delle […]

Read More &#8594