Il committente che recede ad nutum deve indennizzare l’appaltatore

Nell’ipotesi di recesso unilaterale ex art. 1671 cc il committente deve tenere indenne la controparte delle spese sostenute, dei lavori eseguiti e del mancato guadagno. Di eguale contenuto sarebbe il diritto dell’appaltatore (pagamento del compenso e risarcimento del danno) in caso di risoluzione del contratto per inadempimento della committente (art. 1453 cc), mentre il suo […]

Read More &#8594

[Riforma Cartabia] Come cambia l’art. 118 cpc

Codice di procedura civile ➡️ Libro primo – Disposizioni generali ➡️ Titolo V – Dei poteri del giudice ➡️ Articolo 118 Vecchio testo Art. 118. Ordine d’ispezione di persone e di cose. Il giudice può ordinare alle parti e ai terzi di consentire sulla loro persona o sulle cose in loro possesso le ispezioni che […]

Read More &#8594

Il giudice può decidere la causa anche sulla base di elementi tecnici non prodotti in giudizio

Al giudice, che è peritus peritorum, si applica il principio di diritto enunciato per il consulente d’ufficio, secondo cui sono autonomamente acquisibili tutti gli elementi inerenti a fatti accessori di natura tecnica necessari per rispondere ai quesiti, sebbene attinti da documenti non prodotti in causa di cui sia indicata la fonte. Conseguentemente questi elementi possono […]

Read More &#8594

Il principio di non contestazione

Ai sensi dell’art. 115 cpc, ogni volta che sia posto a carico di una delle parti (attore o convenuto) un onere di allegazione (e prova), l’altra ha l’onere di contestare specificamente il fatto allegato nella prima difesa utile, dovendo, in mancanza, ritenersi tale fatto pacifico e non più gravata la controparte del relativo onere probatorio. […]

Read More &#8594