Revocatoria ordinaria, sufficiente che il soddisfacimento del creditore sia divenuto più difficile per la variazione qualitativa (e non quantitativa) del patrimonio del debitore

In tema di azione revocatoria ordinaria non è richiesta, a fondamento della azione, la totale compromissione della consistenza patrimoniale del debitore, ma solo il compimento di un atto che renda più incerto o difficile il soddisfacimento del credito, che può consistere non solo in una variazione quantitativa del patrimonio del debitore, ma anche in una […]

Read More &#8594

Revocatoria: al debitore convenuto in giudizio spetta l’onere di provare la residua capienza qualitatita e quantitativa del proprio patrimonio

In tema di revocatoria (art. 2901 cc), occorre verificare l’eventuale diminuzione patrimoniale al momento del compimento dell’atto depauperativo dedotto in giudizio, gravando comunque sul debitore, che intenda sottrarsi agli effetti dell’azione revocatoria, provare che il suo patrimonio sia tale da soddisfare ampiamente le ragioni creditorie. Tribunale di Modena (Pagliani), sentenza n. 733 del 5 maggio […]

Read More &#8594

Revocatoria: per l’eventus damni non è necessaria la prospettiva di un danno effettivo ed attuale

In tema di revocatoria, al fine della configurabilità dell’eventus damni non è necessaria la prospettiva di un danno effettivo ed attuale, essendo sufficiente che dall’attività dispositiva posta in essere fraudolentemente dal debitore si profili il semplice pericolo concreto che questi non adempia l’obbligazione e che l’azione esecutiva intentata nei suoi confronti si riveli infruttuosa. In […]

Read More &#8594