[Riforma Cartabia] Come cambia l’art. 2113 cc

Codice Civile ➡️ Libro quinto – Del lavoro ➡️ Titolo II – Del lavoro nell’impresa ➡️ Capo I – Dell’impresa in generale ➡️ Sezione III – Del rapporto di lavoro ➡️ Articolo 2113 Vecchio testo Art. 2113. Rinunzie e transazioni. Le rinunzie e le transazioni, che hanno per oggetto diritti del prestatore di lavoro derivanti […]

Read More &#8594

Non esiste una soggettività giuridica dell’impresa individuale scissa da quella del suo titolare

La domanda proposta nei confronti di una ditta individuale deve ritenersi intentata, ai fini della legittimazione passiva, contro la persona fisica del suo titolare, in quanto la ditta non ha soggettività giuridica distinta ma si identifica con il titolare sotto l’aspetto sia sostanziale che processuale. Tribunale di Modena (Masoni), sentenza n. 25 del 13 gennaio […]

Read More &#8594

Infortunio in itinere: l’indennità dell’INAIL va imputata al credito risarcitorio

La rendita corrisposta dall’Inail a fronte di un sinistro stradale riconosciuto come infortunio in itinere (artt. 10 e 66 ss. D.P.R. n. 1124/1965) ha un contenuto indennitario volto a soddisfare la perdita suscettibile di compensazione con il risarcimento del danno e può essere recuperata in sede di rivalsa nei confronti del responsabile dell’illecito, sicché detto […]

Read More &#8594

Le caratteristiche (giuridiche) della trasferta

La nozione di trasferta è caratterizzata dal trasferimento del lavoratore in un luogo diverso da quello abituale per svolgere l’attività lavorativa, dalla “temporaneità” del mutamento del luogo di lavoro, dalla necessità che la prestazione lavorativa sia effettuata in esecuzione di un ordine di servizio del datore di lavoro e dalla irrilevanza del consenso del lavoratore. […]

Read More &#8594

Infortunio sul lavoro: la negligenza del dipendente non esclude la responsabilità del datore di lavoro

La responsabilità del datore di lavoro non è esclusa dai comportamenti negligenti, trascurati o imperiti del preposto che abbiano contribuito all’infortunio, essendo prescritto al datore di lavoro, quale “garante” anche della correttezza dell’agire del lavoratore, di esigere da questi l’osservanza delle regole di cautela. La colpa del lavoratore, quindi, è compatibile con la colpa del […]

Read More &#8594