Usurarietà degli interessi: le istruzioni della Banca d’Italia hanno valore vincolante e non possono adottarsi formule di calcolo differenti

Le contestazioni di usurarietà del rapporto fondate su formule di calcolo differenti da quelle adottate dalla Banca d’Italia per la rilevazione dei Tassi Effettivi Globali Medi non sono attendibili e, pertanto, rendono inammissibile in quanto esplorativa una consulenza tecnica d’ufficio di tipo contabile. Tribunale di Modena (Pagliani), sentenza n. 926 del 14 luglio 2022

Read More &#8594

L’usura oggettiva è integrata dal mero superamento del tasso soglia

La fattispecie della c.d. usura oggettiva (presunta o in astratto) è integrata a seguito del mero superamento del tasso soglia che, a sua volta, viene ricavato mediante l’applicazione di uno spread sul TEGM, che è trimestralmente fissato dal Ministero dell’Economia sulla base delle rilevazioni della Banca d’Italia, a loro volta effettuate sula scorta delle metodologie […]

Read More &#8594

Responsabilità professionale dell’avvocato: il danno da perdita di chance

Nel giudizio di responsabilità civile dell’avvocato, il suo inadempimento deve aver privato il cliente di serie ed apprezzabili possibilità di successo. In particolare, il danno da perdita di chance è risarcibile se appare più probabile non il conseguimento dell’utilità finale della prestazione, bensì la possibilità di soddisfarla. Deve quindi accertarsi come maggiormente probabile l’ipotesi che […]

Read More &#8594

La contumacia è un contegno probatoriamente irrilevante, ma…

Nei giudizi contumaciali non soltanto non trova applicazione il principio di non contestazione di cui all’art. 115 cpc co. 1 – il cui perimetro applicativo è testualmente circoscritto alle parti costituite – ma è altresì impedito al giudice trarre dalla contumacia della parte, ritualmente vocata in giudizio e non comparsa, qualsiasi significato probatorio in favore […]

Read More &#8594