Bollette di luce, acqua e gas: la rilevazione dei consumi mediante contatore è assistita da una mera presunzione semplice di veridicità

In tema di contratti di somministrazione (nella specie, fornitura di energia elettrica), la rilevazione dei consumi mediante contatore è assistita da una mera presunzione semplice di veridicità, sicché, in caso di contestazione, grava sul somministrante l’onere di provare che il contatore era perfettamente funzionante; con la conseguenza che l’onere di provare il corretto funzionamento del contatore e la corrispondenza tra i dati forniti e quelli riportati in bolletta spetta alla società somministrante.

Tribunale di Modena (Pagliani), sentenza n. 304 del 6 marzo 2019

NOTA:
In senso conforme, Tribunale di Modena (Pagliani), sentenza n. 28 del 10 gennaio 2019, nonché Tribunale di Modena (Cigarini), 29 gennaio 2004.

Esito: Rigetto nel merito (5)

Classificazione:

| art. 1559 c.c. | art. 2727 c.c. | art. 2729 c.c. |
(04) Capo IV - Delle presunzioni (artt. 2727-2729 cc), (05) Capo V - Della somministrazione (artt. 1559-1570 cc)

Avvocato in Modena

Related Articles

0 Comment