Querela di falso incidentale: la differenza tra “presentazione” e “proposizione”


La querela di falso in corso di causa, deve essere prima “proposta” ai sensi dell’art. 221 cpc, cioè portata all’attenzione del giudice affinché valuti la rilevanza e l’ammissibilità della relativa istanza, e, quindi, “presentata” ai sensi dell’art. 222 cpc, il che può avvenire solo dopo l’autorizzazione de [...]

Contenuti riservati agli utenti registrati: crea un account oppure effettua il login.

(02) Capo II - Dell'istruzione della causa (artt. 175-274 cpc)

Avvocato in Modena

Related Articles

0 Comment