Le cause soggette al rito lavoro sono perciostesso escluse dalla sospensione feriale dei termini?

Le controversie in tema di opposizione a verbale di accertamento di violazione del codice della strada sono soggette alla sospensione feriale dei termini ancorché ad esse si applichi il rito del lavoro, poiché l’esclusione prevista dall’art. 3 L. n. 742/1969 per le controversie di lavoro si riferisce alla natura della causa e non al rito […]

Read More &#8594

L’assoluzione penale non rileva nei giudizi civili non di danno

Nel procedimento di opposizione a ordinanza sanzionatoria di illecito amministrativo (nella specie ordinanza prefettizia di sospensione della patente per guida in stato di ebbrezza) non può essere opposto dal trasgressore il giudicato penale di assoluzione, atteso che, ai sensi dell’art. 654 cpp, il giudicato penale (di condanna o di assoluzione) non è opponibile, nei giudizi […]

Read More &#8594

Autovelox: il giudice può sindacare le ragioni della mancata contestazione immediata?

In materia di accertamento di violazioni delle norme sui limiti di velocità compiuto mediante apparecchiature di controllo (autovelox), l’indicazione nel relativo verbale notificato di una delle ragioni, tra quelle indicate dall’art. 384 reg.cds, che rendono ammissibile la contestazione differita dell’infrazione (nella specie, l’impossibilità di fermare l’autoveicolo in tempo utile nei modi regolamentari) rende “ipso facto” […]

Read More &#8594

Multe plurime rilevate mediante autovelox: si applica l’istituto (di favore) della continuazione?

In materia di illeciti previsti dal codice della strada (nella specie, per eccesso di velocità ex art. 142 cds rilevate a mezzo autovelox) vige il principio del cumulo giuridico delle sanzioni ivi previste, sicché il trasgressore deve soggiacere alle sanzioni previste per ogni singola violazione, a meno che non si tratti di un’unica azione od […]

Read More &#8594