L’opposizione all’esecuzione c.d. preventiva

Il giudizio di opposizione a precetto è un ordinario processo di cognizione, nel quale la domanda giudiziale va identificata, nell’aspetto oggettivo, con i suoi elementi costitutivi, del petitum, consistente nella richiesta di un provvedimento giurisdizionale che dichiari l’inesistenza, in tutto o in parte, del diritto del creditore di procedere ad esecuzione forzata (nella specie espropriazione […]

Read More &#8594

La conclusione della procedura espropriativa nelle more dell’opposizione all’esecuzione determina la cessazione della materia del contendere?

La conclusione della procedura esecutiva, proseguita, in pendenza di opposizione, a seguito di rigetto dell’istanza sospensiva proposta ai sensi dell’art. 624 cpc, non determina la cessazione della materia del contendere nel giudizio di opposizione all’esecuzione, permanendo l’interesse dell’opponente ad una decisione sull’insussistenza del diritto del creditore a procedere ad esecuzione forzata, anche ai fini della […]

Read More &#8594

Opposizione all’esecuzione e agli atti esecutivi: differenze

Mentre l’opposizione all’esecuzione (art. 615 cpc) ha per oggetto le controversie circa il diritto di promuovere l’esecuzione forzata per inesistenza, invalidità o inefficacia del titolo esecutivo ovvero per sopravvenienza di fatti estintivi o impeditivi del diritto all’esecuzione, l’opposizione agli atti esecutivi (art. 617 cpc) ha invece per oggetto l’accertamento delle irregolarità formali del titolo esecutivo, […]

Read More &#8594

La mancata trascrizione del pignoramento immobiliare

La trascrizione del pignoramento immobiliare deve intendersi elemento perfezionativo della fattispecie a formazione progressiva regolata dall’art. 555 cpc e la mancata rinnovazione della trascrizione del pignoramento nel termine ventennale di cui all’art. 2668 ter cc caduca l’intero processo esecutivo, compreso il pignoramento, restando preclusa la possibilità che il soggetto interessato possa fare luogo ad una […]

Read More &#8594

Opposizione all’esecuzione: mutatio ed ementadio libelli della fase di merito

Il giudizio di opposizione all’esecuzione ex art. 615 cpc co. 2 – fase di merito è un ordinario processo di cognizione, nel quale la domanda giudiziale va identificata, nell’aspetto oggettivo, con i suoi elementi costitutivi, del petitum (consistente, nella specie, nell’accertamento dell’inesistenza, in tutto o in parte, del diritto del creditore di procedere esecutivamente) e […]

Read More &#8594