Ricorso per Cassazione: inammissibile se il ricorrente non adempie al duplice onere di produrre il documento contestato e di indicarne il contenuto in atto

Il ricorrente per cassazione, il quale intenda dolersi dell’omessa od erronea valutazione di un documento da parte del giudice di merito, ha il duplice onere – imposto dall’art. 366 cpc co. 1 n. 6 – di produrlo agli atti (indicando esattamente nel ricorso in quale fase processuale ed in quale fascicolo di parte si trovi il documento in questione) e di indicarne il contenuto (trascrivendolo o riassumendolo nel ricorso): la violazione anche di uno soltanto di tali oneri rende il ricorso inammissibile.

Corte di Cassazione, Sez. III civ. (pres. Vivaldi, rel. Di Florio), ordinanza n. 9184 del 13 aprile 2018

NOTA:
Con il provvedimento di cui in massima, la S.C. ha rigettato il ricorso, confermando la sentenza del Tribunale di Modena di rigetto dell’opposizione proposta dal fideiussore avverso il decreto ingiuntivo concesso all’istituto di credito per il pagamento di un debito della società.

Esito: Rigetto in rito (3)

Classificazione:

| art. 366 c.p.c. |

(03) Capo III - Del ricorso per cassazione (artt. 360-394 cpc)

Related Articles

0 Comment