Assegno di mantenimento: le modifiche di fatto sopravvenute non possono essere fatte valere con l’opposizione all’esecuzione

In tema di obblighi di mantenimento stabiliti in sede di separazione e divorzio, il debitore non può far valere, attraverso l’opposizione all’esecuzione, l’asserita modifica di circostanze di fatto, che infatti devono essere accertate nell’ambito del procedimento di modifica delle condizioni di separazione o divorzio, mantenendo valenza di titolo esecutivo originario, fino all’eventuale revoca da parte […]

Read More &#8594

Separazione e divorzio: il sopravvenuto peggioramento della condizione economica dell’obbligato all’assegno di mantenimento non può essere incidentalmente delibata dal giudice dell’opposizione a precetto

In tema di esecuzione delle statuizioni economiche stabilite in sede di separazione e divorzio, con l’opposizione al precetto possono proporsi soltanto questioni relative alla validità ed efficacia del titolo, mentre non possono dedursi fatti sopravvenuti, i quali infatti non sono di per sé idonei a determinarne automaticamente la modifica, essendo al contrario necessario attivare il […]

Read More &#8594

I 4 capisaldi dell’opposizione alla esecuzione promossa in base a titolo esecutivo di formazione giudiziale

In sede di opposizione alla esecuzione promossa in base a titolo esecutivo di formazione giudiziale: a) la contestazione del diritto di procedere ad esecuzione forzata può essere fondata su ragioni attinenti ai vizi di formazione del provvedimento fatto valere come titolo esecutivo solo quando questi ne determinano l’inesistenza giuridica, dovendo gli altri vizi del provvedimento […]

Read More &#8594