Divisione giudiziale di bene non comodamente divisibile e rivalutazione monetaria della somma dovuta a conguaglio

In materia di divisione giudiziale, la somma dovuta dal condividente assegnatario di un immobile non facilmente divisibile a titolo di conguaglio in favore di quello non assegnatario ha natura di debito di valore, sicché, sorgendo all’atto dell’assegnazione del bene, va rivalutata, anche d’ufficio, al momento della decisione della causa di divisione, senza che, peraltro, da […]

Read More &#8594

Divisione giudiziale di bene in comunione: il concetto di comoda divisibilità di un immobile

Il concetto di comoda divisibilità di un immobile cui fa riferimento l’art. 720 cc postula che il frazionamento del bene sia attuabile in tante porzioni separate ciascuna delle quali suscettibile di autonomo godimento da parte di ciascun condividente secondo la normale funzionalità dell’intero. E’ quindi necessario che la divisione in natura possa avvenire senza dover […]

Read More &#8594

[App. BO] Scioglimento della comunione ereditaria: il criterio dell’estrazione a sorte è discrezionalmente derogabile

In tema di scioglimento della comunione ereditaria, il criterio dell’estrazione a sorte previsto, nel caso di uguaglianza di quote, dall’art. 729 cc a garanzia della trasparenza delle operazioni divisionali contro ogni possibile favoritismo, non ha carattere assoluto, ma soltanto tendenziale, e, pertanto, è derogabile in base a valutazioni discrezionali, che possono attenere non soltanto a […]

Read More &#8594

La condanna alle spese nel giudizio di divisione immobiliare

La condanna al pagamento delle spese processuali è una conseguenza legale della soccombenza, che a sua volta va individuata tenendo presente la statuizione espressa nella sentenza, esaminata in relazione alle domande formulate dall’attore e dal convenuto, nonché dalle conclusioni precisate a verbale. Da ciò consegue che nel procedimento di divisione le spese di causa vanno […]

Read More &#8594