La responsabilità del custode ha natura oggettiva (quindi prescinde dalla colpa)

La responsabilità per danni cagionati da cose in custodia (art. 2051 cc) prescinde dall’accertamento del carattere colposo dell’attività o del comportamento del custode in quanto ha natura oggettiva, di talché il custode negligente non risponde in modo diverso dal custode perito e prudente, se la cosa ha provocato danni a terzi. Tribunale di Modena (Cifarelli), […]

Read More &#8594

Contratti di serie e specifica approvazione delle clausole vessatorie

In tema di condizioni generali di contratto, l’esigenza di specificità e di separatezza della sottoscrizione – imposta dall’art. 1341 cc – può ritenersi soddisfatta laddove venga utilizzata una tecnica redazionale adeguata a richiamare l’attenzione dell’aderente alle specifiche clausole indicate, per la loro importanza e per le conseguenze che da esse derivano. Ciò si ritiene sia […]

Read More &#8594

Il c.d. decoro architettonico

Per decoro architettonico (art. 1120 cc) si può intendere l’estetica data dall’insieme degli elementi architettonici e delle strutture che connotano un fabbricato e gli imprimono una determinata, armonica fisionomia. Tribunale di Modena (Bolondi), sentenza n. 1269 del 17 settembre 2021

Read More &#8594