Querela di falso e procura speciale: è sufficiente quella apposta in calce o a margine dell’atto stesso?

La querela di falso deve essere proposta personalmente dalla parte o a mezzo di avvocato munito di procura speciale (art. 221 cpc), non essendo sufficiente la procura alle liti (art. 83 cpc) apposta in calce a margine dell’atto di citazione o del ricorso che tuttavia non facesse espresso riferimento a detto potere, il non rientra infatti fra quelli ordinari del difensore munito di procura, stanti le sanzioni conseguono all’eventuale rigetto della domanda.

Tribunale di Modena (pres. Cividali, rel. Cividali), sentenza n. 1970 del 5 dicembre 2018

(02) Capo II - Dei difensori (artt. 82-87 cpc), (02) Capo II - Dell'istruzione della causa (artt. 175-274 cpc)

Avvocato in Modena.

Related Articles

0 Comment