Gli elementi oggettivo e soggettivo, dell’azione revocatoria ordinaria

In tema di azione revocatoria ordinaria di cui all’art. 2901 cc, per l’elemento oggettivo dell’eventus damni non è richiesta la totale compromissione della consistenza patrimoniale del debitore, ma solo il compimento di un atto che renda più incerta o difficile la soddisfazione del credito, che può consistere anche in una variazione qualitativa del patrimonio del debitore, che comporti maggiori difficoltà e incertezze nell’esecuzione coattiva. In merito all’elemento soggettivo è sufficiente il dolo generico, cioè la mera previsione da parte del debitore del pregiudizio che l’atto avrebbe arrecato ai creditori, che può essere accertata anche a mezzo di presunzioni. La posizione del terzo acquirente è analoga a quella del debitore per quanto riguarda le presunzioni e i presupposti soggettivi dell’azione.

Tribunale di Modena (Rimondini) sentenza n. 80 del 14 gennaio 2016

NOTA:
In senso conforme, Cassazione Civile sezione II sentenza n. 17327 del 17/08/2011.

Esito: Accoglimento (3)

Classificazione:

| art. 2901 c.c. |

Senza categoria
Avatar

Avvocato in Modena

Related Articles

0 Comment