Il rimborso del credito IVA non è subordinato alla presentazione del modello VR

Il credito IVA chiesto a rimborso mediante inserimento nel pertinente rigo della dichiarazione annuale validamente e tempestivamente presentata non si può estinguere a causa di una mera irregolarità formale quale è la mancata presentazione del modulo VR, per cui il diniego di rimborso fondato unicamente sulla mancata presentazione del detto modello VR è illegittimo. Commissione […]

Read More &#8594

Prima casa: l’agevolazione non si perde se la domanda di trasferimento della residenza è tempestiva non rilevando la data della formale variazione anagrafica

Al fine di evitare la decadenza dalle agevolazioni inerenti la “prima casa” è sufficiente che l’interessato richieda il trasferimento della residenza, nell’abitazione acquistata beneficiando dell’agevolazione, entro il termine di diciotto mesi dall’acquisto a nulla rilevando che il Comune provveda successivamente alla scadenza di tale termine alla formale variazione anagrafica dato che la decadenza dal beneficio […]

Read More &#8594

Prestazioni sanitarie: in odore di inconciliabilità con la VI Direttiva comunitaria l’indetraibilità (pro-rata) dell’IVA sugli acquisti

E’ sospettato di violare la VI Direttiva CEE l’art. 19, co. 5, D.P.R. 633/1972, laddove preclude la detrazione, in tutto o in minima parte (pro-rata) l’IVA assolta sugli acquisti di beni e servizi per l’esercizio della professione sanitaria perché, in tal modo, si genera un’IVA occulta che finisce per gravare proprio su quel consumatore finale […]

Read More &#8594

La Banca è tenuta a segnalare anche i trasferimenti di denaro endoterritoriali quando riguardano soggetti non residenti

La Banca italiana che mediante bonifico trasferisce una somma di denaro superiore a Euro 12.500,00 in favore di un conto corrente, anche se acceso presso un’altra Banca italiana, di cui è titolare un soggetto non residente, è tenuta a rilevare l’operazione, conservarne i dati ed effettuarne la pertinente segnalazione all’Autorità valutaria ai sensi dell’art. 1 […]

Read More &#8594

L’addizionale IRAP non è sospesa – ed è quindi riscuotibile – se deliberata con legge regionale

La sospensione della riscossione dell’aumento dell’aliquota IRAP disposta, sino al riordino federalista del sistema fiscale, dall’art. 3, co. 1, lettera a), L. n. 289/2002, è stata revocata dall’art. 2, co. 22, L. n. 350/2003,  per cui l’addizionale è attualmente riscuotibile qualora l’aumento dell’aliquota sia stato deliberato con legge regionale. Commissione Tributaria provinciale di Modena, sez. […]

Read More &#8594