Sentenza di divorzio pronunciata all’estero e giurisdizione italiana

Con riferimento alla sentenza di divorzio pronunciata all’estero (nella specie, Romania) anche se non trascritta all’anagrafe in Italia, sussiste la giurisdizione italiana riguardo alle domande di modifica delle condizioni di divorzio relative all’affidamento dei figli e agli obblighi di mantenimento dei medesimi, allorché gli stessi siano cittadini italiani ovvero anche solo residenti abitualmente in Italia […]

Read More &#8594

L’efficacia dei provvedimenti provvisori presidenziali di separazione o divorzio

In sede di opposizione all’esecuzione il contenuto precettivo dei provvedimenti provvisori presidenziali di separazione o divorzio mantiene validità ed efficacia fino all’intervento giudiziale di segno contrario e cioè fino alla riforma degli stessi operata nelle forme previste dall’ordinamento, ai sensi degli art. 709 cpc e art. 4 co. 8 L. n. 898/1970 (Legge divorzio), dal […]

Read More &#8594

Domanda di assegno di divorzio e preclusioni processuali

La domanda giudiziale proposta allo scopo di ottenere un assegno divorzile è soggetta a tutte le preclusioni processuali vigenti, ragion per cui è inammissibile – perché tardiva – allorché sia proposta con la prima memoria autorizzata ex art. 183 cpc co. 5 Inoltre, poiché detta domanda, attesa la sua evidente autonomia, non può considerarsi “conseguenza […]

Read More &#8594

Assegno di divorzio

Il diritto all’assegno divorzile – che ha natura esclusivamente assistenziale, e non anche compensativa o risarcitoria – si articola in due fasi: 1) quella del riconoscimento del diritto in astratto, condizionata alla specifica circostanza di fatto della mancanza di mezzi adeguati o dell’impossibilità di procurarseli per ragioni oggettive, intendendosi quest’ultima come ipotesi non già alternativa, […]

Read More &#8594