Interessi e D.Lgs. n. 231/2002 e contratti di locazione

Nella nozione di “transazione commerciale” di cui al D.Lgs. n. 231/2002 (“Attuazione della direttiva 2000/35/CE relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali”), non rientrano i rapporti locatizi o di affitto, sicché per i relativi crediti da capitale non sono dovuti gli interessi di cui agli art. 4 D.Lgs. n. 231/2002 e […]

Read More &#8594

Fallimento dell’imprenditore e contratti di lavoro

La disposizione contenuta nell’art. 2119 cc co. 2 (secondo cui il fallimento dell’imprenditore non costituisce giusta causa di risoluzione del contratto di lavoro) vale sia per il datore e sia per il lavoratore e deve essere intesa nel senso che essa è rivolta alla conservazione dell’impresa per il caso che quest’ultima venga ceduta ovvero affittata […]

Read More &#8594

Piccolo imprenditore, artigiano e presupposti di fallibilità

Affinché l’imprenditore possa definirsi artigiano ovvero piccolo ai sensi dell’art. 2083 cc (e, in quanto tale, non assoggettabile a procedure concorsuali ex art. 1 Legge Fall.), è necessario accertare in concreto la prevalenza del lavoro personale dell’imprenditore stesso rispetto al capitale dal medesimo investito con riguardo alla produzione del reddito, senza che a tal fine […]

Read More &#8594

Interdizione, inabilitazione ed amministrazione di sostegno

Qualora il Tribunale, adìto con ricorso per la pronuncia di inabilitazione o interdizione, ritenga opportuna l’applicazione dell’Amministrazione di sostegno e rimetta quindi il procedimento al Giudice Tutelare con ordinanza ex art. 418 cc co. 3, il giudizio stesso “prosegue” (e non inizia ex novo) avanti al predetto Ufficio Tutelare, ove è pertanto utilizzabile l’eventuale materiale […]

Read More &#8594