Studi di settore: è nullo l’avviso di accertamento che non motivi sulle ragioni addotte dal contribuente in fase precontenziosa per giustificare lo scostamento

E’ nullo per difetto di motivazione l’avviso di accertamento fondato sugli studi di settore che non descriva (o descriva solo apparentemente) le ragioni in base alle quali non ritenga di prendere in considerazione le circostanze o le argomentazioni (anche di carattere presuntivo) addotte dal contribuente per giustificare lo scostamento dalle medie settoriali. Commissione Tributaria Bologna, […]

Read More &#8594

L’esenzione ICI per gli immobili rurali strumentali e ad uso abitativo

L’art. 23, co. 1 bis, D.L. n. 207/2008 convertito con modificazioni dalla L. n. 14/2009 – secondo cui non si considerano fabbricati le unità immobiliari, anche iscritte o iscrivibili nel catasto fabbricati, per le quali ricorrono i requisiti di ruralità – avendo carattere di interpretazione autentica dell’art. 2, co. 1, lettera a), D.Lgs n. 504/1992, […]

Read More &#8594

Il Curatore fallimentare può cedere il credito IVA anche prima della dichiarazione annuale

Il credito IVA viene ad esistenza in virtù della liquidazione periodica e pertanto da tale momento può formare oggetto di cessione da parte del Curatore del fallimento con atto efficace ed opponibile al debitore ceduto, cioè l’Amministrazione finanziaria, non essendo necessario a tal fine l’esposizione dell’eccedenza IVA nella dichiarazione annuale (nella fattispecie il Curatore fallimentare […]

Read More &#8594

Appartengono alla giurisdizione del giudice tributario le sole impugnazioni del c.d. fermo amministrativo fondato su crediti di natura tributaria

In attuazione del principio di diritto affermato dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione con ordinanza n. 14831 del 5 giugno 2008 deve ritenersi competente il giudice tributario in ordine all’impugnazione del provvedimento di fermo amministrativo di beni mobili registrati quando i crediti posti a fondamento del provvedimento impugnato abbiano natura tributaria, mentre per il […]

Read More &#8594

“Prima casa”: agevolazione integrale (e non pro-quota) anche se uno solo dei coniugi in comunione legale possiede i requisiti per fruire del beneficio

Nel caso di acquisto di un immobile da parte di uno o di entrambi i coniugi in regime di comunione legale, i benefici fiscali per la “prima casa” competono per l’importo integrale anche se uno solo dei coniugi possiede i requisiti per fruire dell’agevolazione: siccome la comunione legale dei beni è una comunione senza quote […]

Read More &#8594