Prova della simulazione da parte dell’erede

L’erede di una delle parti contrattuali, che agisca in giudizio per far accertare e dichiarare la simulazione del contratto stesso, è soggetto alle limitazioni della prova ai sensi dell’art. 1417 c.c., e perciò non può giovarsi, al riguardo, della prova testimoniale né delle presunzioni. App. Bologna, Giud. Dott. De Robertis L., 31 maggio 2002

Read More &#8594

La data della scrittura privata nei confronti del fallimento dev’essere certa

In tema passivo fallimentare, l’onere probatorio che grava sul sedicente creditore è quello di dimostrare l’anteriorità della scrittura privata non autenticata e non registrata rispetto alla dichiarazione di fallimento. Inoltre, ponendosi il curatore come terzo rispetto agli atti compiuti dal fallito, la prova deve essere fornita nelle forme previste dall’art. 2704, co. 1, c.c. e […]

Read More &#8594

Datio in solutum e divieto del patto commissorio

Il divieto del patto commissorio (art. 2744 cc) si estende a qualsiasi negozio che venga impiegato per conseguire il risultato concreto dell’illecita coercizione del debitore a sottostare alla volontà del creditore, e quindi anche ad una promessa di vendita, stipulata con il creditore dal debitore stesso, o da un terzo, la quale può infatti dissimulare […]

Read More &#8594