L’opposizione all’esecuzione per eccessività della somma precettata

Qualora la parte, alla quale sia stato notificato il precetto, proponga opposizione deducendo che la somma richiesta è superiore a quella effettivamente dovuta, si verte in tema di opposizione all’esecuzione e non di opposizione agli atti esecutivi, la quale concerne la regolarità formale del titolo e quindi non può attenere al quantum della pretesa.
Tribunale di Modena (Di Pasquale R.), 3 aprile 2000

Gravi irregolarità nella gestione societaria

Il Collegio non può aderire alla richiesta avanzata dalle parti di estinzione del procedimento di cui all’art. 2409 cc, in quanto tale procedimento ha natura pubblicistica ossia preordinato alla tutela dell’interesse pubblico e di quello della società e solo in via incidentale dei soci (di minoranza) legittimati a proporre l’azione, ma – una volta proposta – il procedimento ha carattere ufficioso, per cui l’accertamento delle “gravi irregolarità” non è finalizzato a risolvere i conflitti sorti tra i soci ma al contrario è volto al ripristino del regolare svolgimento dell’attività sociale ed a eliminare le eventuali irregolarità accertate. Ne discende l’assoluta irrilevanza dell’acquiscenza da parte dei soci o di alcuni di essi all’operato svolto dagli amministratori posto che essi non hanno il potere di esonerare gli amministratori dall’osservanza dei doveri loro imposti dalla legge.
Tribunale di Modena (Salvatore E.), 3 aprile 2000