Lavoro a domicilio

Ha natura subordinata il rapporto di lavoro dei lavoranti a domicilio allorché l’attività si concreti, nella sostanza, in un ciclo produttivo svolto all’esterno dell’azienda (nella fattispecie si tratta di lavorazione di camicie, secondo le direttive della azienda, e concretantesi nella sostanziale copia del campione).

Tribunale di Modena (Bruschetta E.), sentenza n. 1432 del 18 gennaio 1989