L’avvocato italiano non può autenticare la procura alle liti all’estero

La sottoscrizione della procura alle liti rilasciata all’estero non deve essere semplicemente legalizzata, ma autenticata da notaio o da altro pubblico ufficiale autorizzato dalla legge dello Stato estero ad attribuirle pubblica fede; essa, pertanto, non può essere autenticata dal difensore italiano della parte, giacché tale potere di autenticazione non si estende oltre i limiti del territorio nazionale.

Tribunale di Modena (Saracini E.), sentenza n. 1193 del 24 luglio 2012

Pubblicato da

Juri Rudi

Avvocato in Modena.