I requisiti formali (a pena di nullità) del contratto di credito al consumo

Per credito al consumo si intende la concessione nell’esercizio di un’attività professionale di credito sotto forma di dilazione di pagamento o di finanziamento in favore di una persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale. I relativi contratti devono essere stipulati a pena di nullità per iscritto e a pena di nullità debbono contenere: a) la descrizione analitica dei beni e dei servizi; b) il prezzo di acquisto in contanti, il prezzo stabilito nel contratto e l’ammontare dell’eventuale acconto;c) le condizioni per il trasferimento del diritto di proprietà nei casi in cui il passaggio della proprietà non sia immediato (Nel caso di specie, il contratto non indicava la tipologia la marca ed il prezzo del bene di cui al credito al consumo. In applicazione del principio di cui in massima, il tribunale ha dichiarato la nullità del contratto stesso).

Tribunale di Modena (Cividali S.), sentenza n. 2309 del 29 dicembre 2017

Avvocato in Modena.

Related Articles

0 Comment