La fattura commerciale contestata basta a provare il credito solo in sede monitoria (e lo storno non prova la rinuncia al credito)

La fattura quale documento unilaterale predisposto dalla parte creditrice è sufficiente per l’emissione del decreto ingiuntivo, qualora si tratti di imprenditore commerciale ed essa sia stata registrata nelle scritture contabili, ma non può costituire la prova del credito quando questo sia radicalmente contestato dall’attore opponente nella causa di merito. D’altro canto, lo storno di fattura effettuata con nota di credito non equivale, di per sé, alla rinuncia ad un credito o ad un riconoscimento di debito.

Tribunale di Modena (Cividali S.), sentenza n. 2308 del 29 dicembre 2017

Avvocato in Modena.

Related Articles

0 Comment