«

»

dic 22

Stampa Articolo

Compravendita: la domanda di riduzione del prezzo e di risarcimento danni sono cumulabili

In tema di compravendita, la domanda di riduzione del prezzo (art. 1492 cc) e quella di risarcimento danni (art. 1494 cc) sono cumulabili, poiché hanno scopi differenti e complementari: la prima è finalizzata a ristabilire il rapporto di corrispettività originaria fra prestazioni attraverso l’adeguament odel prezzo al minor valore della cosa venduta conseguente al vizio, mentre la seconda serve ad ottenere il ristoro di tutte le altre conseguenze economicamente negative in seguito concretamente verificatesi in dipendenza del vizio (rimborso delle spese necessarie per eliminare i vizi del bene; danni da mancata o parziale utilizzazione della cosa; lucro cessante per la mancata rivendita del bvene, ecc.), di cui va ovviamente offerta prova, a che presuntiva.
Tribunale di Modena (Cifarelli M.), sentenza n. 1429 del 19 ottobre 2009

Permalink link a questo articolo: http://www.giurisprudenzamodenese.it/?p=2735