«

»

nov 11

Stampa Articolo

Il decreto ingiuntivo avente ad oggetto il risarcimento del danno

Deve revocarsi, per originaria carenza dei suoi presupposti, il decreto ingiuntivo avente ad oggetto un credito risarcitorio, che -fatte salve le fattispecie di predeterminazione convenzionale del danno, tramite penale ecc., da cui sorgano obbligazioni di valuta- ha appunto natura illiquida (Nel caso di specie, la subappaltatrice di un cantiere edile aveva provocato un danno che la subappaltante aveva provveduto a ripristinare addebitandogliene il relativo costo in fattura, poi azionata in via monitoria).
Tribunale di Modena (Farolfi A.), sentenza n. 1171 del 26 agosto 2009

Permalink link a questo articolo: http://www.giurisprudenzamodenese.it/?p=2645