«

»

apr 12

Stampa Articolo

Indennità sostitutiva per mancato preavviso del licenziamento

L’indennità sostitutiva è dovuta al lavoratore nel caso di mancato preavviso del licenziamento, al fine di evitare che il lavoratore improvvisamente si trovi privato del suo posto di lavoro senza aver avuto la possibilità di trovare un’altra occupazione, mentre l’indennità non è dovuta allorquando il lavoratore sia a conoscenza della interruzione del rapporto prima che ciò si verifichi. Nel caso di specie, il lavoratore era a conoscenza del futuro licenziamento (per imminente fallimento del datore di lavoro) ed ebbe a svolgere prima dell’interruzione del rapporto di lavoro, ovvero dalla messa in liquidazione della società al fallimento, un periodo di preavviso retribuito: di tal che il lavoratore stesso non ha diritto a ricevere l’indennità richiesta.

Tribunale di Modena (Salvatore E.), 3 dicembre 1997

Permalink link a questo articolo: http://www.giurisprudenzamodenese.it/?p=263