«

»

apr 21

Stampa Articolo

Comodato e contratti agrari

Il comodato di fondo rustico -che deve ritenersi ammissibile e non affetto da nullità per contrasto con la disciplina dei contratti agrari- si differenzia dal contratto di affitto, così come da ogni altro contratto agrario, in relazione alla causa, a cui fini qualificatori rileva la gratuità o onerosità del contratto, che devono valutarsi avuto riguardo alla causa del contratto stesso, che per il contratto agrario è quella di costituire un’impresa agraria su fondo altrui, e come tale estranea alcontratto di comodato avente ad oggetto un fondo rustico.

Permalink link a questo articolo: http://www.giurisprudenzamodenese.it/?p=2237