«

»

nov 12

Stampa Articolo

La garanzia decennale sugli immobili: termini e modalità per far valere la relativa garanzia

Ai fini della responsabilità dell’appaltatore per rovina e difetti di cose immobili destinate a lunga durata, l’art. 1669 cod. civ., oltre a richiedere che i vizi si palesino entro un decennio dal compimento dell’opera, stabilisce, al primo comma, un termine annuale di decadenza, relativo alla denunzia dei vizi, che decorre dalla scoperta della gravità dei difetti e della loro imputabilità alla prestazione dell’appaltatore, e pone, al secondo comma, un termine annuale di prescrizione, che si lega unicamente, sotto il profilo cronologico, alla denunzia dei difetti, la quale, pertanto, è atto condizionante la decorrenza del termine prescrizionale.

Tribunale di Modena (Cividali S.), sentenza n. 234 del 18 febbraio 2013

Permalink link a questo articolo: http://www.giurisprudenzamodenese.it/?p=11024